Perché uno spazio digitale su Medium

Dopo aver, per poco meno di un anno, bazzicato tra Blogger e WordPress da completo neofita del web, raccogliendo più di 10.000 views, ho deciso di trasferirmi su Medium, piattaforma che ha lo stesso spirito della mia idea di partenza: non voglio uno spazio che si basa su chi sono o su cosa so, ma su ciò che ho da dire.

I motivi di questa nuova avventura restano sempre quelli che mi portarono, il 25 aprile dell’anno scorso, ad iniziare questo percorso di blogging, cioè la voglia di gestire un luogo più sano rispetto ai social network mainstream, dove le idee e i pensieri possono fiorire liberamente.

Si tratta, quindi, dell’intenzione di proiettare il proprio essere nell’etere moderno, dove il pensiero non è rappresentato da un semplice post oppure da una foto scontata, ma da un fiume di parole, frasi e paragrafi.

Nonostante le difficoltà che una sfida del genere può comportare, l’importante è perseverare. Perché, come scrisse il maestro Platone nella celeberrima Apologia di Socrate, «una vita senza ricerca non è degna per l’uomo di essere vissuta».

«Ho cominciato a tenere un blog per cercare di tornare alla scrittura dopo l’esperienza traumatica del dottorato. Il lavoro del PhD ti spinge a credere di non poter dire la tua su nulla finché non hai letto tutto ciò che hanno scritto gli esperti sull’argomento. Il blog, al contrario, mi pareva uno spazio più informale, privo di quel genere di pressione.

È stato un modo per ingannare me stesso e convincermi a tornare a scrivere seriamente. Sono riuscito a raggirarmi pensando: “È roba irrilevante, solo un post su un blog, non un articolo accademico”. Invece oggi mi sembra molto più importante scrivere su un blog che produrre paper accademici».

Catania, 2001. Studente di Filosofia Unict. Scrivo di Politica e Attualità. Collaboro con F1world. “I ragazzi che salvarono il mondo” è il mio libro di esordio.

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store