Per tutti gli italiani, la fine del mese di marzo 2020 fu molto dura. Le immagini scioccanti dei camion militari utilizzati a Bergamo come se fossero carri funebri, le testimonianze dei medici impegnati nelle terapie intensive stracolme in tutto il Paese e la preghiera di Papa Francesco nella Roma paralizzata dal lockdown sono scene che non dimenticheremo mai.

Quel piccolo lembo di primavera fu molto duro, poiché nessuno riusciva a intravedere la luce in fondo al tunnel. …


Foto di Alberto Torrisi

Nelle ultime ore l’Etna è tornata al centro della cronaca nazionale e internazionale. Le immagine dei recenti, e spettacolari, parossismi hanno fatto il giro del web, provocando in molte persone non siciliane gli stessi dubbi: “State bene?”, “Non avete paura di vivere laggiù?”.

“A Muntagna”, per noi catanesi, è un qualcosa che non si può spigare a parole, ma soltanto con l’esperienza. Si tratta del nostro punto di riferimento che ogni giorno cerchiamo con gli occhi, la nostra identità plasmata dagli elementi.

È una bellissima sensazione girare l’angolo di una strada e incrociare il suo sguardo fumante, in alto nel…


Con la fine del governo giallorosso guidato da Giuseppe Conte, per l’economista Mario Draghi si sono aperte le porte di Palazzo Chigi. Come scrivevo lo scorso 17 gennaio, la crisi è stata da Matteo Renzi per due motivi: “distruggere una figura politica ritenuta antipatica, quella del premier, sabotare la possibile alleanza PD-M5S-LeU per riprendersi il centrosinistra”.

Quasi un mese dopo, il progetto renziano si è avverato. Dopo la conta in aula, dove il governo non ha raggiunto la maggioranza assoluta al Senato, il premier Conte si è dimesso, portando il Quirinale a convocare le consuete consultazioni.

Lo spettacolo offerto dalle…


L a politica italiana contemporanea, soprattutto quella che caratterizza la Terza Repubblica, è un sistema fragile. Sono diversi gli elementi che suggeriscono questo punto di vista: partiti deboli, leader in grado di distruggere gli equilibri, populismo dirompente e astensionismo dilagante.

È evidente come il crollo dei partiti tradizionali, quelli legati a una determinata cultura ideologica, abbia accelerato il processo di disaffezione degli elettori. Crollate le sicurezze fornite dalle ideologie, la politica è diventata simile all’imprenditoria: alle idee si sono sostituiti i leader mentre i partiti sono diventati mere macchine del consenso.

Se un tempo erano i simboli a dominare le…


Esattamente un secolo fa, il 21 gennaio del 1921, una corrente socialista dava vita al Partito Comunista d’Italia, aderendo al pensiero leninista e alla Terza Internazionale, organizzazione guida di quelle formazioni politiche che sognavano di “fare come in Russia”.

Oggi, a cent’anni dalla sua nascita, e a quasi trenta dalla sua fine, bisognerebbe riflettere su ciò che è stato, per il nostro Paese, il Partito Comunista Italiano e, specialmente, il pensiero comunista nostrano.

Secondo molti luoghi comuni, il comunismo è terrore, povertà, violenza e totalitarismo. In Italia, invece, nonostante il PCI non abbia mai governato, la negazione delle libertà non…


Alcuni giorni fa, il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, ha ritirato la delegazione del suo partito dall’esecutivo giallorosso guidato da Giuseppe Conte aprendo, di fatto, una crisi di governo. Il riassunto della conferenza stampa, che l’ex premier ha usato per spaccare l’equilibrio politico, è molto semplice: Conte è inadeguato a guidare l’Italia in una fase cruciale.

L’intera conferenza stampa convocata per annunciare le dimissioni, monopolizzata dal fiorentino a discapito delle ministre Teresa Bellanova ed Elena Bonetti, sembrava una partita di poker: Renzi chiudeva, annunciando le dimissioni della delegazione, Renzi apriva, rendendosi disponibile solo dopo un cambio di passo.

Insomma…


Sul Corriere della Sera di domenica 3 gennaio 2021, l’economista Francesco Giavazzi ha pubblicato un commento dal titolo Il ruolo di uno Stato. Leggendolo è evidente come l’autore si rifaccia alle teorie liberiste, che sostengono il totale disimpegno dello Stato dall’economia, lasciando la locomotiva di un Paese totalmente nelle mani del mercato.

Personalmente, non credo che sia questa la strategia migliore per l’espansione economica di una nazione. …


Dopo aver, per poco meno di un anno, bazzicato tra Blogger e WordPress da completo neofita del web, raccogliendo più di 10.000 views, ho deciso di trasferirmi su Medium, piattaforma che ha lo stesso spirito della mia idea di partenza: non voglio uno spazio che si basa su chi sono o su cosa so, ma su ciò che ho da dire.

I motivi di questa nuova avventura restano sempre quelli che mi portarono, il 25 aprile dell’anno scorso, ad iniziare questo percorso di blogging, cioè la voglia di gestire un luogo più sano rispetto ai social network mainstream, dove le…

Amedeo Barbagallo

Catania, 2001. Studente di Filosofia Unict. Scrivo di Politica e Attualità. Collaboro con F1world. “I ragazzi che salvarono il mondo” è il mio libro di esordio.

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store